Radio3Mondo: Siria in primo piano

raimondo

Roma, 28 giu. (TMNews)

In Siria è stata ultimata la rimozione dell’arsenale chimico del regime di Bashar al Assad. Lo rendono noto le Nazioni Unite, spiegando in una nota che “la missione congiunta saluta con favore la rimozione del rimanente 7,2% dell’arsenale chimico della Repubblica araba siriana. Con questa rimozione, il totale delle armi e materiale chimico spostato o distrutto dichiarato raggiunge il 100%.

Il nuovo capito nello smantellamento continua proprio in Italia. Potrebbero completarsi entro il 3 luglio le operazioni di trasbordo delle armi chimiche che dalla Siria arriveranno nel porto di Gioia Tauro. Il primo arrivo sarebbe previsto per il primo luglio e sarà quello della nave Usa Cape Ray che distruggerà le armi; poche ore dopo sarà la volta della danese Ark Futura e dell’avvio delle operazioni di trasbordo molto probabilmente il 2 luglio. Operazioni che dovrebbero completarsi il giorno successivo con la partenza della Cape Ray e della Ark Futura. Di nuovo la città di Gioia Tauro sarà al centro d’attenzione. Ma il problema sarà risolto? Quali conseguenze dell’operazione della quale non abbiamo avuto notizie per ben 6 mesi?

Lunedì 30 giugno alle 11:00 Marina Lalovic ne parla a Radio3Mondo con Ferruccio Trifirò, professore emerito di chimica industriale all’Università di Bologna, membro del Comitato scientifico dell’OPCW, l’organizzazione per lo smantellamento delle armi chimiche, Premio Nobel per la pace 2013 e con Pino Romeo, urbanista, uno dei componenti del Comitato Sos Mediterraneo.