Rifiuti Tossici – 4° Conferenza Internazionale

idrolisi_conferenza

La questione della distruzione delle Armi Chimiche Siriane nel Mediterraneo sarà al centro della 4° Conferenza Internazionale “Gestione dei rifiuti tossici industriali” che si terrà in Grecia nell’isola di Creta a Chanià nella sala conferenze dell’Avra ​​Hotel, dal 2 al 5 settembre 2014.

Il presidente della conferenza, il Prof. Evangelos GIDARAKOS, ha dichiarato :

«La gestione dei rifiuti tossici non è solo un problema tecnico, ma anche un problema sociale, il che significa che le popolazioni dovrebbero essere maggiormente coinvolte nelle decisioni ed informate sui possibili pericoli di generiche attività industriali. Ciò richiede informazioni neutrali e scientificamente accurate prima dell’inizio della realizzazione di qualsiasi programma.

Un recente esempio di partecipazione pubblica inadeguata è lo scenario della distruzione delle Armi Chimiche Siriane nel Mediterraneo,  attori OPAC / ONU, che ha creato una forte protesta nei paesi Mediterranei. Ciò dimostra che la gestione dei rifiuti industriali è un problema globale, senza una soluzione condivisa.

La questione dell’ Idrolisi nonché l’impatto ambientale delle attività militari sarà uno dei temi principali della Conferenza».

La conferenza è organizzata ogni due anni e si concentra sulla soluzione del sempre più attuale tema della gestione dei rifiuti pericolosi e industriali.

L’obiettivo finale della Conferenza è acquisire esperienze e conoscenze da paesi stranieri sviluppati, che sono in prima linea in questo settore.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale della conferenza, dove è possibile reperire il programma dettagliato.

 

fonte

Aggiornamento del 03/09/2014

Gravi riserve e obiezioni alla tecnologia ed alla mancanza di consapevolezza ed informazioni per la popolazione del Mediterraneo in merito alla neutralizzazione chimica con processo di idrolisi sono sollevate dagli scienziati e specialisti che partecipano al 4 ° Conferenza mondiale sulla “Gestione dei rifiuti tossici industriali “in corso a Chanià.
La conferenza iniziata ieri è partecipata da scienziati provenienti da 47 paesi con circa 400 partecipanti iscritti.

 

fonte